Logo nero

Prendersi cura di se stessi è la più grande forma d’amore

La camminata consapevole come forma di amore verso se stessi

La camminata consapevole è un’abitudine positiva da praticare ogni giorno che da al corpo numerosi benefici, sia fisici che mentali. Questa attività, se fatta in maniera costante nel tempo, permette di prendersi cura di se stessi, prevenendo diverse malattie a livello fisico e aiutando la mente a liberarsi dallo stress, riducendo l’ansia e favorendo il benessere psicologico: quello che noi di ONE TO ONE promuoviamo da sempre.

  • Benefici fisici della camminata
  • Benefici psicologici della camminata
  • Come iniziare a camminare più consapevolmente

Benefici fisici della camminata

Prendersi cura di se stessi significa dedicare del tempo a quelle attività che ogni giorno ci trasformano nella versione migliore di noi stessi. Una di queste attività è la camminata consapevole. Camminare in modo consapevole apporta numerosi benefici al corpo, alla mente e allo spirito. Praticando quotidianamente la camminata si possono prevenire numerose malattie cardiovascolari e respiratorie, oltre a malattie gravi come diabete e ipertensione. Camminare a passo svelto è una pratica di allenamento che non richiede troppi sforzi e può essere fatta in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo.

Quali risultati si ottengono?

Dopo un mese di camminata costante i benefici sono già visibili sul nostro corpo, soprattutto se si decide di intraprendere un percorso di allenamento mirato al dimagrimento e al rassodamento. La camminata infatti aiuta ad accellerare il metabolismo e quindi permette di bruciare i grassi in eccesso, drenando i liquidi e favorendo la microcircolazione. Proprio per questo motivo la camminata a passo svelto è particolarmente consigliata a tutti quelli che vogliono ridurre la ritenzione idrica e tonificare i muscoli. I muscoli più coinvolti nella camminata, oltre a quelli delle gambe, sono quelli addominali. Dopo poche settimane di allenamento gli addominali risulteranno più visibili e tonici.

Benefici psicologici della camminata

Camminare fa bene non solo al cuore, ma anche alla mente: ecco perché è importante farla per prendersi cura di se stessi. L’attività fisica costante e consapevole è la migliore medicina per curare una delle malattie più comuni nella nostra società: lo stress. Camminando si riduce il cortisolo, l’ormone dello stress, mentre si rilascia endorfina e serotonina, che permettono il rilassamento. Se si è stressati, non c’è nulla di meglio di una camminata a passo costante in una giornata di sole, meglio ancora se si ha la possibilità di andare in campagna o in mezzo alla natura, lontano dal caos della città. In più, la camminata aiuta a combattere ansia, stanchezza e depressione, fungendo da cura universale per tutti i malesseri psicologici.

Camminata il mood giusto per inziar bene la giornata

Molte persone hanno testimoniato come camminare sia stato d’aiuto anche per essere più energici e affrontare il resto della giornata con positività e buon umore. Sono in molti infatti a prediligere la camminata al mattino appena svegli, proprio perché permette di iniziare la giornata con il mood giusto e liberare la mente da tutti i pensieri che la offuscano. La maggior parte però delle persone ha più tempo la sera per camminare, e quindi preferisce farlo a conclusione della giornata lavorativa per scaricare la tensione accumulata. Camminare, oltre ad essere una forma d’amore verso se stessi, è una forma di amore verso chi ci vuole bene: camminando con un’amico si potrà passare del tempo prezioso insieme.

Come iniziare a camminare più consapevolmente

La camminata consapevole è una pratica che bisogna eseguire in modo corretto, onde evitare complicazioni fisiche, soprattutto nelle gambe e nelle caviglie. Il movimento della camminata deve essere armonico e fluido. Le braccia devono accompagnare il movimento delle gambe senza muoversi troppo. Senza dubbio è importante indossare capi di abbigliamento comodi e traspiranti, per permettere al corpo di espellere le tossine con il sudore. Mentre camminate, cercate di acquisire consapevolezza di quello che state facendo: controllate il vostro respiro inspirando ed espirando in modo regolare, posizionate il piede passo dopo passo facendo aderire bene la suola delle scarpe al terreno, lasciate andare la tensione rivolgendo la mente a pensieri positivi. Prendetevi cura di voi stessi camminando: non c’è forma d’amore più preziosa.

Non fermarti qui

Articoli correlati

Colazione sana
onetoone2020

L’Intestino: il nostro secondo cervello

Il benessere psicofisico dipende da molti aspetti e uno di questi è il nostro secondo cervello, l’intestino. Il 2 cervelli sono interconnessi da terminazioni che